lunedì 4 aprile 2011

LIBERI DI LEGGERE ovvero QUANDO UN PROGETTO SI AVVERA

Eh sì, Stima, alla fine ce l'abbiamo fatta. Abbiamo la nostra casetta di legno.
Nonononono! Non abbiamo ancora il giardino, non la casetta degli attrezzi, ma la casetta dei libri.
Adesso ti spiego. E' un sabato mattina d'autunno. Una giovane donna (io. eheheheh!) legge un settimanale di arredo e vede un articolo su alcune biblioteche tedesche. Senza tesseramento. Aperte 24 ore su 24. Dove si può anche tenersi il libro che si è scelto, a patto di riportarne un altro. La giovane donna pensa. Anch'io. Anch'io voglio una biblioteca così. Lo comunica a una sua amica che invece di provarle la febbre le dice che ok. Si prova.


Passano i mesi e le due giovani donne (eheheh!) con altre giovani donne (ohohohoh!!) tramite l'associazione genitori di cui fanno parte lavorano all'evento. Alcuni dicono ma siete pazze, alcuni dicono che bellooooo, altri dicono un giorno e la casetta ve la bruciano i quindicenni.
Ma loro vanno avanti imperterrite. Il fronte istituzionale nella persona dell'assessore le appoggia e dà il permesso di mettere la casetta per una settimana al parco pubblico, vicino ai giochi, sotto gli alberi. Le nostre brindano con il succo, mentre si ritrovano la sera a preparare il mercatino di Natale.


Passano altri mesi, quelli più brutti, dopo la buriana natalizia. Il gruppo cerca disperatamente una casetta di legno dove mettere i libri. Ma voi avete idea di cosa costi una casetta? TANTISSIMO. Troppo per la nostra associazione minima. Passiamo in rassegna a tutti i brichi, i leroymerlin, i castorama, gli obi della provincia allargata. Solo una minuscola casetta è alle portata delle nostre tasche. Peccato che per montarla ci voglia un ingegnere, visto che è formata da pezzi poco più grandi del lego.
Sconforto, rassegnazione.
Ma l'assessore tuona: NO! DOVETE! E dal cappello ci tira fuori una casetta in affitto. TADA!


E qui inizia il mio momento light, Stima. Sabato mattina, sotto quel sole di primavera inoltrata, due papà e un nonno montano la casetta e noi, come ragazzine, non stiamo nella pelle e continuiamo a dirci: è bella vero? Nè che è bella? Caspita non pensavo fosse così bella! 
E domenica, sotto lo stesso sole, grazie agli scaffali recuperati da un papà e ai libri regalati dalle numerose famiglie che hanno creduto nella cosa, l'abbiamo allestita.


Apertura ore 9-19. Non abbiamo osato di più. Solo libri per bambini. Senza tesseramento. Si può prendere e riportare il libro oppure prenderlo, tenerlo e riportarne un altro.
Che bello. Che bello avere un'idea e piano piano vederla crescere. Affiancarla nei momenti difficili, ripensarla per il tuo territorio, discuterla e tentare in ogni modo di concretizzarla, per poi vederla lì, esplosa nella realtà. E che bello condividere le idee e magari doverle mutare rispetto ai tuoi desideri per incontrare ed accogliere quelli degli altri. 
In un momento di sconforto, noi giovani donne dell'associazione abbiamo consultato una pedagogista. Non sapevamo se la strada imboccata fosse giusta e lei ci ha detto: voi state facendo una cosa meravigliosa perché il vostro è un progetto di cambiamento culturale; non preoccupatevi se siete sempre 4 o 5 o 6, piano piano la cosa crescerà.
Già, crescerà... chissà, magari crescerà come è cresciuta questa casetta, piena di libri da leggere nel parco.




26 commenti:

  1. questo post rinsalda la fede nelle nuove generazioni e nelle mamme (che a volte mi viene un po' meno leggendo in cronaca...)
    sei stupenda! :)

    RispondiElimina
  2. anche io voglio una casetta cosiiiiiiiiiiiiiiì!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Una sola parola: complimenti!

    RispondiElimina
  4. Che splendida iniziativa! Che bello incontrare persone come voi che credono tanto nella condivisione!

    RispondiElimina
  5. Complimenti una idea meravigliosa, bravissima!!!
    Si può riprodurre?

    RispondiElimina
  6. giù il cappello! ma dove sei ? dicci che facciamo pubblicità l'iniziativa!

    RispondiElimina
  7. Bello! Ma se sapessi dov'è magari potrei anche passarci se sono vicina!

    RispondiElimina
  8. Ma è meraviglioso!!
    Nel mio paese (d'adozione) esiste un premio letterario per l'infanzia ma la biblioteca no...a dire il vero sì ma è uno scempio aperto solo 2 ore alla settimana =(
    Io è più di un anno che tento di trovare accordi e compromessi con chi di dovere ma senza risultati...ma ora...con questa idea!!!
    Grazie mille!!!!

    RispondiElimina
  9. Ohhhhh grazieeeeee!!! Intanto caspita se si può riprodurre!!! E poi noi siamo a Cucciago (Como).... Oggi abbiamo aperto e un po' il pensiero è nel parchetto. Chissà... intanto stanotte non è né bruciata né imbrattata di spray.... :))))

    RispondiElimina
  10. Ho i brividi!!
    Siete fantastiche!

    Evviva le mamme che credono ad agiscono per il futuro dei figli (di tutti)!!!

    RispondiElimina
  11. che idea meravigliosa!!! bravissime!!!

    RispondiElimina
  12. Davvero un'idea bellissima!

    RispondiElimina
  13. ...che emozione!
    e che bello condividere le idee e far diventare veri i sogni
    ...quella del termometro...

    RispondiElimina
  14. ho aperto questo link lunedì mattina e lo leggo solo ora.. Ma che idea spettacolare che avete avuto. E mi fa impazzire la vostra tenacia. Fai venire voglie malsane. Tipo parlarne domani all'asilo, tipo inoltrare questo tuo post ad altre mamme, alle autorità del mio paese, a.. Grande, grande, grande!

    RispondiElimina
  15. Oddio mi viene da piangere...
    MA senti: tenete lista dei libri prestati come una vera biblio?
    Dimmi ti prego, DEVO farlo anche io!!!

    RispondiElimina
  16. Oh se son venuti i brividi anche a me!!
    Ecco si! Dove sta questa casetta, per poterla far conoscere a più persone possibili?
    Oh se si potesse fare ALMENO una casetta di quartiere...

    RispondiElimina
  17. Bellissima idea: brave, complimenti!

    RispondiElimina
  18. mi ero persa il post..fantastica iniziativa!!1 bravissime!

    RispondiElimina
  19. Caspita! :-O complimenti!!! una cosa meravigliosa quella che state facendo!!!
    Suggerimento tecnico: metti una tag-etichetta "liberi di leggere" su questo articolo, perchè leggendo l'altro post mi ero incuriosita in cui chiedevi di mettere il tuo banner con la casetta, ma non riuscivo a capire di che si trattasse perchè non è collegato a questo! ;-)

    ciao e in bocca al lupo perchè cresca!

    RispondiElimina
  20. E' davvero un'idea geniale facci sapere come procede

    RispondiElimina
  21. Grazie Cì!!! Che bamba che sono... Faccio subitooooo

    RispondiElimina
  22. Trovo questa iniziativa bellissima!! Mia figlia ha già portato 6 libri per la piccola biblioteca della sua classe. Se sapesse di una cosa così, vi porterebbe tutti quelli che ha in casa.
    Finirò per convertirmi agli e-book per me, per poter comprare i libri veri a lei! :-)
    Davvero complimenti!

    RispondiElimina
  23. cara Mamma in Verde, non ho parole! è meraviglioso quello che avete fatto, siete da prendere d'esempio! in bocca al lupo per l'iniziativa. ciao

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...