lunedì 27 febbraio 2012

NO. NON TOCCATEMI.

Sto ferma immobile.
Accumulo calore col corpo.
Mi guardo le rughe con condiscendenza.
Non cambio le vecchie all star bucate viola.
Ascolto Radio Deejay tornando dalle scuole.
Ascolto il rumore della lavatrice che gira e gira.
Le campane suonano le dieci.
Penso che oggi merenda, poi basket, poi compiti, poi...

Quanto tempo che non mi succedeva.
Tutto questo casino ha trovato posto, oggi.
E mi sembra che sia tutto inevitabilmente al suo posto.
Cos'è? Sono così meteopatica che basta superare la soglia dei 12 gradi?
E' il mare? E' il mio mal di schiena passato?
O forse Genova...

Ma è poi così importante chiedermelo?
Fermati cervello.
Stai immobile.
Lascia che il corpo vada, faccia, giochi.
Tu in silenzio. Shhhhhh....

Ti concedo solo un sorriso mesto.
Che lo so che aspetti sempre il peggio tu.
La mestizia oggi. Nulla di più però.


Città dei bambini - Genova

Città dei bambini - Genova

Città dei bambini - Genova

3 commenti:

  1. Penso che ogni tanto stare immobile ad osservare sia un'attività meravigliosa.

    RispondiElimina
  2. si, fermi e lasciare scorrere.

    RispondiElimina
  3. sì...sono attimi preziosi .. quando il rumore del pensare non invade il resto! ... stare nel corpo, nel qui ed ora! bellissimo.. l'ho sperimentato recentemente, e guarda caso nel movimento del corpo, pattinando sul ghiaccio!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...